[Victor Hugo] ì Hugo's Works: William Shakespeare [young-adult PDF] Read Online å Victor Hugo was a madman who believed he was Victor Hugo Jean CocteauThis has to be one of the craziest books I ve ever read, and I loved it After a few half hearted pages of factually erroneous biography, Hugo abandons the subject of Shakespeare and launches into a sermon on the nature of genius The overwhelming elephant in the room and true though unspoken subject of the book is Hugo s paean to his own massive genius a Song of Himself It also includes an interesting list of Hugo s choices of the greatest writers of all time in chronological order 1 Homer2 Job3 Aeschylus4 Isaiah5 Ezekiel6 Lucretius7 Juvenal8 Tacitus9 St Paul10 St John11 Dante12 Rabelais13 Cervantes14 ShakespeareThe implication is clearly that 15 is Hugo Himself Delicious.
This Is A Pre Historical Reproduction That Was Curated For Quality Quality Assurance Was Conducted On Each Of These books In An Attempt To Remove books With Imperfections Introduced By The Digitization Process Though We Have Made Best Efforts The books May Have Occasional Errors That Do Not Impede The Reading Experience We Believe This Work Is Culturally Important And Have Elected To Bring The Book Back Into Print As Part Of Our Continuing Commitment To The Preservation Of Printed Works Worldwide Podr a decir que en este libro, a pesar de su t tulo, se habla de muchas cosas menos de Shakespeare, pero estar a exagerando V ctor Hugo nos presenta un ensayo con diversos temas como la cultura, la misi n del arte, l desarrollo de la sociedad, el sentido de justicia, la democracia, el pensamiento humano, las guerras, la historia en fin, nos habla de ese torrente de luz que se llama Civilizaci n Para ello se vale de muchos personajes como Ner n, Napole n, Cal gula, Dante, Rabelais, T cito, Esquilo, Beethoven, Miguel ngel, Voltaire y por supuesto Shakespeare El grand simo V ctor Hugo, novelista, nos ha fascinado hasta el arrebato a un sinn mero de lectores con sus narraciones a trav s ya de dos siglos Ahora, esperando encontrar un paneg rico de Shakespeare que me hiciera entender un poco de la grandeza de la obra del Bardo, me encuentro a un V ctor Hugo ensayista con una obra que toca muchos y variados temas, donde el autor franc s despliega su proverbial sabidur a, su amplia cultura y su exaltado romanticismo La resultante de esto es una suerte de discurso que parece acercarse m s a una oda al ser humano que a un ensayo sobre Shakespeare y compa a V ctor Hugo aprovecha el viaje para dejar sentir, entre las p ginas de su ensayo, una amarga queja en contra de los gobiernos intolerantes y d spotas La voz amarga y rebelde que se escucha procede de la Isla de Guernsey, en el Canal de la Mancha, tras el destierro que le impuso Napole n III, desde donde el inmortal autor se da tiempo para lanzar sus invectivas condenando la represi n y la carencia de libertad de expresi n Seguir persiguiendo el espectro de Shakespeare para poder ver aunque sea algunos de los destellos que lanza esa luz inmensa, mientras tanto Que viva V ctor Hugo If you re expecting hearing about Shakespeare, you will be dissapointed Really slow book, but it has some interesting points too.
Victor Hugo not only gives the high points and the low points of William Shakespeare s life but also what led to Shakespeare being a great writer He explains what made Shakespeare s art so amazing He discusses not only the literature but the science, history and culture behind Shakespeare Moments of brilliancemoments of rambling.



quando incontrate nella vita uno che si chiama Victor Hugo dovete sapere che vi parler di un capolavoro o di un genio, come nel caso di questo libro Ad esempio, voi sapete come si chiama il telecronista che ha commentato il gol pi incredibile del calciatore pi incredibile della storia Genio Genio Genio ta ta ta ta ta gooooooooool gooooooooooool Quiero llorar Dios Santoviva el f tbol.
.
gooollazzooo Diegooooool Maradona es parar llorar, perdonenme si chiama Victor Hugo.
Victor Hugo che parla di Shakespeare Ripeto, VICTOR HUGO CHE PARLA DI SHAKESPEARE No aspettate, mi correggo Victor Hugo che DOVREBBE parlare di Shakespeare.
Ora, il caro signor Hugo secondo me in vita era una di queste due persone o un logorroico che appena vede qualcuno gli vomita addosso fiumi di coscienza ma immaginatevi la scena come con il meme che vomita arcobaleni, perch il suo flusso di coscienza roba bella , oppure un timidone che si tiene dentro le sue opinioni e poi le getta tutte nei suoi scritti, si veda ad esempio di ci i suoi due capolavori, Notre Dame de Paris che contiene un interessantissimo se se XD excursus sull architettura parigina, e I miserabili, dove tutti aspettano con ansia e trepidazione il loro capitolo preferito, quello sulle fogne di Parigi Ma riprendiamo il filo, non facciamo gli Hugo della situazione Quindi, a quanto pare il nostro scrittore ha qualche difficolt a restare in tema, e questa difficolt raggiunge la sua testimonianza pi alta in questo volume, intitolato William Shakespeare anche in originale, ho controllato , ma che io avrei pi opportunamente chiamato Sui geni del nostro mondo, e la loro importanza Per farla breve, Hugo parla s di Shakespeare, cio ci prova, ci racconta la sua vita in soldoni, e poi via parte per la tangenziale Inizia a parlare di tutti quegli autori che per lui son da considerarsi dei geni, parla dell importanza delle loro opere, poi si ricorda del titolo del saggio e tenta di fare qualche paragone riuscitissimo eh fra Eschilo e il nostro Bardo, fra Prometeo e Amleto, poi si perde di nuovo e continua a divagare il messaggio alla fine chiaro l importanza che questi geni hanno avuto nell evoluzione, nella crescita della societ , il fatto che l Amleto ci insegni pi cose sulla vita di quanto lo farebbe lo studiare la successione dei Re in Francia, che un opera del genere ci fa riflettere e crescere pi di qualsiasi lezione di storia.
La storia dell uomo in mano ai geni che hanno abitato il mondo Ed un pensiero bellissimo, che condivido con tutto il cuore, per non ho letto un saggio su Shakespeare Sono soddisfatta comunque, a me piacciono gli sproloqui di Hugo, son comunque perle sparse da raccogliere, ma se cercavate solo un saggio su Shakespeare, ecco questo non il libro che fa per voi.
P.
S non ho voluto far gravare questo fatto sulle stelle date al volume, ma il libro pieno zeppo di errori di scrittura Va bene una svista, siamo umani, l accetto, ma quando mi ritrovo pagine e pagine di errori orrori inizio a pensare che l editore non abbia nemmeno fatto una revisione sul testo Poi per mi fa pagare 22 euro il libro No comment.